• 22
    Jan
    , by Alex

Alex Txikon, Juanra Madariaga, il fotografo Diego García e il resto dei membri della spedizione si stanno preparando per celebrare il capodanno nella penisola antartica. Negli ultimi giorni hanno navigato intorno ad alcune delle isole che formano le Shetland meridionali e hanno effettuato almeno due salite nella zona. Dal primo, abbiamo inviato una breve nota via satellite, in cui Alex affermava che si trattava di un nuovo percorso in stile alpino verso una montagna che poteva essere inalata. Del secondo, realizzato sulla piccola isola di Lockroy, abbiamo solo la prova del sistema di geolocalizzazione che Txikon porta con sé.
Sebbene la comunicazione con la squadra sia molto scarsa, ci aspettiamo presto notizie, immagini e dettagli delle salite, poiché in quattro o cinque giorni la squadra spera di tornare a Puerto Williams, in Cile, e da lì prendere una chiatta a Usuaia, per prendere Il tuo volo internazionale per tornare in Spagna.
Nel frattempo, il team che viaggia su strada per il Nepal sta vivendo un'avventura emozionante. Con 10.485 km percorsi e dopo aver attraversato l'Europa senza intoppi, un problema amministrativo li ha ritardati di quasi due giorni tra Turchia e Iran. In cambio, quando finalmente arrivarono in Iran, trovarono un paese affascinante. "Dove andiamo, ci suonano il clacson, ci danno manciate di pistacchi e ci regalano ripetutamente sorrisi", ha commentato Paqui Vicedo, autista di supporto con Iker Mediavilla. "È incredibile quanto siano poveri con le risorse che hanno: un litro di gasolio costa € 0,045!" Il 30 dicembre hanno attraversato un altro confine, quello del Pakistan. Nel loro ultimo messaggio finora, il 30 dicembre, sono stati scortati nell'area del Balochistan, vicino al confine con l'Afghanistan, sperando di arrivare a Quetta il 30 dicembre e, uno o due giorni dopo, raggiungere la capitale del Paese, Islamabad.
Foto: Diego Martínez.